ABCDEFGHIJKMNOPRSTVZ

TRATTAMENTO DELLE MERCI NON COMUNITARIE


Le spedizioni di merci di origine non comunitaria, a differenza di quelle che avvengono all'interno dell'Unione europea, sono sottoposte alla legislazione doganale comunitaria e, in quanto con questa compatibile, alla legislazione doganale del paese membro di arrivo e di partenza.
La legislazione comunitaria è costituita, nelle sue linee generali e sostanziali, dal codice doganale comunitario (istituito con regolamento CEE n.2913/92 del Consiglio del 12 ottobre 1992 e aggiornato con
Regolamento (CE) n.450/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008,) e dalle disposizioni di applicazione dello stesso codice (istituite con regolamento CEE n.2454/93 della Commissione del 2 luglio 1993). Gli strumenti legislativi adottati (regolamenti) rendono la legislazione doganale comunitaria direttamente applicabile nei singoli stati membri. Le innovazioni apportate hanno modificato la preesistente normativa doganale nazionale non solo per quanto concerne gli istituti doganali, ma anche le procedure e la stessa modulistica.