ABCDEFGHIJKMNOPRSTVZ

PAGAMENTI INTERNAZIONALI


Il venditore e il compratore hanno esigenze diverse e qualche volta anche in contrasto tra loro.

Il venditore ha l’esigenza di:
  • ricevere il corrispettivo di quanto spedito o consegnato il più presto possibile;
  • ricevere una parte del corrispettivo anche prima della spedizione per sostenere le spese di approntamento della fornitura;
  • ridurre al minimo il rischio del mancato ritiro della merce (e quindi del mancato pagamento) da parte dell’acquirente;
  • ridurre al minimo il rischio di insolvenza da parte dell’acquirente;
  • ridurre al minimo i costi finanziari e doganali del contratto di sua competenza;
  • beneficiare di finanziamenti;
  • definire la valuta contrattuale;
Il compratore ha l’esigenza di:
  • pagare quando è certo della corretta esecuzione del contratto da parte del venditore;
  • avere al più presto i documenti che gli consentono il ritiro della merce dalla dogana;
  • essere garantito a fronte dei pagamenti effettuati al venditore in anticipo, prima del ricevimento della merce;
  • limitare al massimo i costi finanziari e doganali del contratto di sua competenza;
  • beneficiare di finanziamenti;
  • definire la valuta contrattuale.
Esistono quindi strumenti di pagamento atti a risolvere le varie esigenze dei partner contrattuali, corredati, in alcuni casi, da strumenti di credito e garanzia.
La scelta degli strumenti più adatti dipende da molteplici fattori che cambiano da caso a caso:
  • il grado di “rischiosità” commerciale e del paese che grava sul compratore e sul venditore;
  • il ruolo assunto dai sistemi bancari dei partner contrattuali e le garanzie che i sistemi bancari offrono;
  • la tempestività e l’onerosità dell’operazione per i partner contrattuali;
  • i rapporti pregressi di collaborazione e fiducia tra i partner;
  • il cosiddetto “potere contrattuale” dei due partner, l’uno nei confronti dell’altro.
Occorre pertanto valutare di volta in volta:
- I rischi
- Come farsi pagare
- Dove e quando farsi pagare
- Il finanziamento delle esportazioni
- Le garanzie internazionali collegate ai contratti di fornitura internazionali

I nuovi sistemi di pagamento internazionali

Lo sviluppo dei sistemi informativi e l’incremento degli accordi di collaborazione tra le banche consentono la realizzazione di servizi sempre più raffinati, più efficienti e rapidi, relativi agli incassi e ai pagamenti internazionali; come ad esempio:

lock box system - snellisce la tempistica dell’incasso delle vendite a mezzo assegno. L’esportatore si fa pagare a mezzo assegno dai propri clienti e i pagamenti affluiscono ad una casella postale (il lock box) gestita da una banca di sua fiducia, di solito nel paese dei compratori. La banca raccoglie gli incassi e:
- trattiene le somme su un c/c che l’esportatore intrattiene presso la banca stessa;
- trasferisce con messaggio Swift i fondi raccolti a mezzo assegni.

check disbursement system - è un sistema utilizzato dagli importatori e consiste nell’effettuazione, via Swift di un ordine di bonifico ad una banca estera e l’emissione di assegni internazionali a valere sul bonifico stesso.

sistema RID - l’esportatore deve acquisire dai propri clienti l’autorizzazione di addebito nei loro c/c bancari:
- l’esportatore spedisce direttamente i documenti ai suoi clienti;
- l’esportatore consegna alla banca la documentazione per la gestione degli incassi;
- la banca provvede.

Dove e Quando farsi pagare

La scelta della tipologia e delle modalità dei mezzi di pagamento internazionali è sempre frutto della negoziazione tra l'acquirente e il venditore che li definiscono nel contratto di vendita

DOVE farsi pagare

 
Il pagamento del corrispettivo di una prestazione contrattuale da parte dell'acquirente può avvenire:  
  • SULLA PIAZZA DELL'ACQUIRENTE - Il pagamento avviene nel Paese dell'acquirente, secondo la normativa e gli usi del sistema bancario del suo paese e l'eventuale trasferimento delle somme in Italia è a cura e a spese dell'esportatore.
  • SULLA PIAZZA DEL VENDITORE - Il pagamento avviene sulla piazza del venditore e cioè in Italia secondo la normativa e gli usi del sistema bancario italiano. Il trasferimento del corrispettivo in Italia avviene quindi a cura dell'importatore

QUANDO farsi pagare

Rispetto all'esecuzione della fornitura le modalità di pagamento possono essere:
  • IN VIA ANTICIPATA -  Il pagamento avviene prima dell'esecuzione della fornitura;
  • CONTRO DOCUMENTI DI SPEDIZIONE - Il pagamento avviene con la fornitura “in viaggio”: l'esportatore spedisce la merce e viene pagato contro l'esibizione della ricevuta di spedizione prima ancora che la fornitura giunga a destinazione.
  • IN VIA FRAZIONATA E A STATO DI AVANZAMENTO LAVORI - Man mano che la fornitura viene realizzata, l'acquirente la controlla, l'accetta e la paga;
  • IN VIA POSTICIPATA E/O A CREDITO -  Il pagamento avviene in un'unica soluzione, ma a 30, 40, 60, 90 o 120 giorni dall'esecuzione della fornitura, oppure il pagamento avviene a rate, secondo un piano di ammortamento prestabilito. Oppure, si utilizza la combinazione di due o più delle suddette modalità.