Bolivia - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 139.466.734,00
Import 2016 € 101.605.054,00
Import 2015 € 78.381.362,00
Export 2017 € 214.083.502,00
Export 2016 € 161.743.692,00
Export 2015 € 228.700.494,00
 
Aggiornamento: 20/07/2018
 
Capitale: La Paz
Città principali: Santa Cruz, Cochabamba
Superficie Km²: 1,098.6
Popolazione: 11,05 milioni (Banca Mondiale 2017) 
Reddito Nazionale: PPA(*): 81,06 miliardi US$ (Banca Mondiale 2017)
Reddito Nazionale/pro-capite: PPA(*): 7.330 US$ (Banca Mondiale 2017)
PIL: 37,5 1miliardi US$ (Banca Mondiale 2017)
Settori economici: materie prime (prodotti minerari, idrocarburi)
Religione: Cattolici (95%); Protestanti - Evangelici, Metodisti – (5%)
Lingue ufficiali: Spagnolo
Moneta: Boliviano (BOB)
Fuso orario: 4 ore indietro rispetto all’orario del meridiano di Greenwich, 5 ore indietro rispetto all’Italia
 
(*) PPA – parità potere di acquisto

 

La Bolivia fa parte della Comunità andina (CAN), del Mercosur (Mercato comune del Sud), dell’Associazione latino-americana di integrazione economica intergovernativa (ALADI), Union dell’Unione delle nazioni sud-americane (UNASUR) e dell’Organizzazione degli Stati-Americani (OAS).
 
Il paese è membro del WTO dal 12 settembre 1995.
 
La Bolivia appartiene anche al gruppo dei paesi dell'America latina che dialoga con l'Unione europea tramite vertici organizzati ogni due anni.
L’evoluzione delle relazioni politiche tra UE e paesi dell’America Latina sono consultabili sul sito Relazioni esterne dell’UE.
 
L'UE e la Comunità andina dovrebbero negoziare un accordo di associazione ma le differenze con l'Ecuador e la Bolivia hanno impedito negoziati.
È quindi con la Colombia da un lato, e con il Perù dall'altro, che i negoziati sono stati avviati e hanno portato alla firma di due accordi entrati in vigore nel 2013. La Bolivia ha la possibilità di aderire a questo accordo.
 
Lo stato delle negoziazioni/conclusioni dell’Accordo di Libero scambio tra l’UE e i paesi del CAN sono consultabili sul sito web della Commissione europea –DG trade.
L'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE e i paesi dell'America latina è disponibile sul sito Azione esterna dell’UE.
 
La Bolivia beneficia del Sistema di preferenze generalizzate (regime di incentivazione speciale), che consente l'ingresso di molti prodotti boliviani senza dazi o quote nel mercato europeo.
 
Grado di apertura del mercato
La Bolivia ha adottato misure per modernizzare e semplificare il suo regime commerciale. Tuttavia, impone divieti all'importazione di beni che le autorità ritengono dannose per l'ambiente, la salute delle persone e degli animali o la conservazione delle piante. Inoltre, proibisce le merci che potrebbero minare la sicurezza dello stato e del sistema economico e finanziario della nazione.
Dal 1° luglio 2018, una circolare emessa dall'Autorità doganale nazionale ha autorizzato l'importazione di nuovi veicoli in Bolivia.
La dogana è stata informatizzata e le procedure doganali automatizzate, grazie al sistema ASYCUDA. Esiste il programma di operatore economico autorizzato introdotto nel 2012.
Ci sono zone di libero scambio che offrono benefici fiscali.
Per maggiori informazioni consultare il sito web della dogana boliviana.