Kuwait - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 368.256.348,00
Import 2016 € 1.858.376.126,00
Import 2015 € 2.413.260.252,00
Export 2017 € 1.547.295.268,00
Export 2016 € 2.190.643.146,00
Export 2015 € 2.323.299.970,00
Aggiornamento: 13/04/2017
Capitale : Kuwait City
Superficie (km²): 17.816
Popolazione: 2,8 milioni (2011); 3,7 milioni (2025)
PIL: 176,7 miliardi $
PIL/procapite: 47.982,4 $
Settori economici: petrolio
Religioni : musulmana 85% (Sunniti 70%, Sciiti 30%)
Lingue ufficiali: arabo
Moneta: Kuwait Dinar (KWD)
Fuso orario: +2h rispetto all'Italia, +1h quando in Italia è in vigore l'ora legale.
 

 

Il Kuwait fa parte del Consiglio per la cooperazione del Golfo (GCC); è anche membro dell’OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio) e del GAFTA (Zona araba di libero scambio).
Il Consiglio per la cooperazione del Golfo al momento sta negoziando un accordo di libero scambio con l’Unione europea.
   
Il Consiglio di cooperazione del Golfo ha negoziato un accordo di libero scambio con l'Unione europea. Lo stato dei negoziati/conclusioni dell'ALS tra l'UE e i paesi del Golfo può essere trovato sul sito della Commissione Europea – DG commercio.
L'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE e il Kuwait può essere trovata sul sito web Azione esterna dell’UE.
 
L'importazione di diversi prodotti è vietata o limitata. In particolare, sono severamente vietati l'importazione e la commercializzazione di vini, alcolici e carne suina. Per ulteriori informazioni consultare il sito delle dogane del Kuwait.
 
Grado di apertura del mercato
Le procedure doganali sono regolate dalla legge doganale comune GCC. I documenti (fatture commerciali, certificato di origine, ecc.) sono sempre autenticati. Le dichiarazioni di importazione vengono solitamente effettuate prima dell'arrivo delle merci.
Quando è richiesta un'autorizzazione speciale per l'importazione, il sistema identifica l'organismo competente a rilasciare questa autorizzazione. I controllori doganali verificano le informazioni nel reso. Se la documentazione è completa, le merci possono essere sdoganate in poche ore.
Il Kuwait vieta l'importazione di determinati beni per ragioni essenzialmente religiose, per soddisfare i requisiti delle convenzioni internazionali e per rispettare alcune sanzioni delle Nazioni Unite, oltre che per motivi di sicurezza, salute, morale e protezione dell'ambiente. I prodotti proibiti includono, tra le altre cose, prodotti alimentari contenenti alcol, carne di maiale, ecc.
Il Kuwait ha un regime generale di licenze d'importazione non automatiche e talvolta richiede un'autorizzazione speciale (prodotti alimentari).
Alcuni prodotti richiedono la verifica della conformità e le procedure di controllo possono essere eseguite nel paese esportatore attraverso un ente di certificazione/ispezione approvato.