Seychelles - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 72.672.596,00
Import 2016 € 94.863.384,00
Import 2015 € 84.107.740,00
Export 2017 € 41.273.192,00
Export 2016 € 42.985.516,00
Export 2015 € 47.601.658,00
Codice Paese: (355), SC (1)
Capitale: Vittoria
Città principali: Cascade, Anse Royal, Takamaka
Superficie (km²): 455
Popolazione: 91.650 (Stime 2014)
PIL: 1,271 miliardi di $
PIL/pro-capite: 25.900 $
Settori economici: Agricoltura (2%); industria (18,7%); servizi: (79,4%)
Religioni: cattolica in prevalenza
Lingue ufficiali: inglese, dialetto creolo-francese
Moneta: rupia delle Seychelles, SCR
Fuso orario: 4 ore avanti rispetto all'orario del Meridiano di Greenwich. 3 ore avanti rispetto all'Italia

 

Le Seychelles fanno parte dei paesi ACP (Africa, Caraibi e Pacifico) che sono legati all'Unione Europea da un accordo di partenariato firmato a Cotonou il 23 giugno 2000 ed entrato in vigore nel 2003. Quest'ultimo accordo prevede la messa in pratica di accordi di partenariato economico (EPA) che l'Unione Europea ha negoziato con le sei regioni dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico.
Un accordo di partenariato economico è stato firmato dall’UE con Mauritius, Seychelles, Zimbabwe e Madagascar nel 2009. L’accordo è applicato in via provvisoria dal 2012 e il Parlamento europeo, il 15 gennaio 2013, lo ha approvato a larga maggioranza, aprendo la strada alla sua ratifica da parte degli Stati membri.
L’accordo prevede che le Seychelles eliminino i dazi sul 97,52% delle sue importazioni totali dalla UE (in termini di valore) per un periodo di dieci anni a partire dal 2013. In cambio, alle esportazioni provenienti da Seychelles saranno concesse esenzioni da dazi doganali all'accesso al mercato dell'UE. L’accordo garantisce anche aree di cooperazione il cui sviluppo può essere supportato. Queste sono: pesca, agricoltura, promozione commerciale, infrastrutture, sviluppo del settore privato.
 
Le Seychelles sono entrate nel Mercato comune dell’Africa orientale e meridionale (COMESA) nel settembre 1997, quando hanno aderito al trattato COMESA, successivamente ratificato nel marzo 1998.
Le strategie e gli obiettivi del COMESA sono delineati nel Piano Strategico a medio termine 2011 - 2015, attraverso le seguenti sei aree prioritarie: rimozione degli ostacoli alla mobilità, creazione di capacità produttive per la competitività globale, eliminare i vincoli dal lato dell'offerta relativi alle infrastrutture, pace e sicurezza, rafforzare le istituzioni.
 
Il paese ha nuovamente aderito alla Southern African Development Community (SADC)nel 2008, dopo essersi ritirato nel giugno 2003 a causa di vincoli di risorse finanziarie e umane.
 
Le Seychelles non fanno ancora parte del WTO, il Paese ha lo statuto di osservatore.
 
Solo le importazioni di beni essenziali, tra cui le materie prime, ottengono automatica licenza.
Le merci ritenute non essenziali sono soggette ad un regime di quote. I beni di investimento possono essere importati senza restrizioni. Specifiche licenze, rilasciate dai ministeri competenti, si applicano agli insetticidi, alle armi, agli alcoolici, ai prodotti chimici, a piante e animali. Le importazioni dei prodotti alimentari di base e dei prodotti petroliferi sono controllate rispettivamente dal Seychelles Marketing Board e dalla Seychelles Petroleum Company.