Bolivia - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2016 € 106.588.606,00
Import 2015 € 139.466.734,00
Import 2014 € 101.605.054,00
Export 2016 € 199.110.742,00
Export 2015 € 214.083.502,00
Export 2014 € 161.901.336,00
Aggiornamento : 13/11/2015

 

Capitale costituzionale: SUCRE
Sede del Governo: LA PAZ
Città principali: Santa Cruz, Cochabamba
Superficie: 1,098.6Km²
Popolazione: 10,89 milioni (Banca Mondiale 2016)
Reddito Nazionale /pro-capite, GNI*: 7.100 US$ (Banca Mondiale 2016)
PIL: 33,81miliardi US$ (Banca Mondiale 2016)
Settori economici: materie prime (prodotti minerari, idrocarburi)
Religione: Cattolici 95%, Protestanti (Evangelici, Metodisti) 5%
Lingue ufficiali: Spagnolo
Moneta: Boliviano, BOB
Fuso orario: 4 ore indietro rispetto all’orario del meridiano di Greenwich, 5 ore indietro rispetto all’Italia
* GNI - Gross National Income

 

La Bolivia fa parte della Comunità andina (CAN), del Mercosur (Mercato comune del Sud), dell’Associazione latino-americana di integrazione economica intergovernativa (ALADI), Union dell’Unione delle nazioni sud-americane (UNASUR) e dell’Organizzazione degli Stati-Americani (OAS).
   
L’evoluzione delle relazioni politiche tra UE e paesi dell’America Latina sono consultabili sul sito web : Relazioni esterne dell’UE.
La Bolivia appartiene anche al gruppo dei paesi latinoamericani che il dialogo con l'Unione europea, attraverso incontri ministeriali e vertici ogni due anni.
 
L'UE e la Comunità andina dovrebbero negoziare una associazione ma le differenze con l'Ecuador e la Bolivia hanno impedito negoziati per l'accordo.
È quindi con la Colombia da un lato, e con il Perù dall'altro, che i negoziati sono stati avviati e hanno portato alla firma di due accordi entrati in vigore nel 2013.
 
Lo stato delle negoziazioni/conclusioni dell’Accordo di Libero scambio tra l’UE e i paesi del CAN sono consultabili sul sito web della Commissione europea –DG trade.
   
Grado di apertura del mercato 
La Bolivia ha adottato misure per modernizzare e semplificare il suo regime commerciale. Tuttavia, impone divieti all'importazione di beni che le autorità ritengono dannose per l'ambiente, la salute delle persone e degli animali o la conservazione delle piante. Inoltre, proibisce le merci che potrebbero minare la sicurezza dello stato e del sistema economico e finanziario della nazione.
La dogana è stata informatizzata e le procedure doganali automatizzate, grazie al sistema (SISCOMEX), approvato e introdotto nel 2012.
Per maggiori informazioni consultare il sito web della dogana boliviana.