Iraq - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 6.730.886.256,00
Import 2016 € 5.887.299.542,00
Import 2015 € 5.642.410.224,00
Export 2017 € 1.828.693.084,00
Export 2016 € 1.238.104.264,00
Export 2015 € 1.142.663.368,00
  
Aggiornamento: 08/12/2017
Capitale: Baghdad
Città principali: Erbil, Mosul, Bassora
Superficie (km²): 438.317
Popolazione: 32,7 milioni (2011); 48,9 milioni (2025)
PIL: 115,4 miliardi $
PIL/pro-capite: 3 512,9 $
Settori economici: idrocarburi (petrolio e gas)
Religioni: Mussulmani 97% (Sciiti 60%-65%, Sunniti 32%-37%)
Lingue ufficiali: arabo, kurdo
Moneta: dinaro iracheno (IQD)
Fuso orario: 3 ore avanti rispetto all'orario del Meridiano di Greenwich; 2 ore avanti rispetto all'Italia

 

L’Iraq è membro della lega araba e dell’OPEC organizzazione dei paesi esportatori di petrolio.
L’Iraq ha lo status di osservatore del WTO.
 
L'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE e l'Iraq è disponibile sul sito web Azione esterna dell’UE.
 
L'11 maggio 2012 è stato firmato un accordo di collaborazione e cooperazione. La parte commerciale è entrata in vigore a titolo provvisorio nell'agosto 2012. Non si tratta di un accordo preferenziale.
Lo stato dei negoziati/conclusioni dell'accordo con l'Iraq è disponibile sul sito web della Commissione europea-DG commercio.
 
Le misure di embargo adottate contro il precedente regime continuano. Nel luglio 2014 una misura di allentamento (decisione 2014/484/PESC del Consiglio del 22 luglio 2014) è entrata in vigore. Una versione consolidata dei testi relativi alle sanzioni possono essere trovati sul sito web della Direzione Generale del Tesoro.

Dopo aver affrontato tre guerre e dodici anni di embargo negli ultimi tre decenni, l'economia irachena si sta gradualmente riprendendo e riaprendo verso l'esterno (nota concetto Servizio Economico).