Arabia Saudita - DatiGenerali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2016 € 8.370.718.744,00
Import 2015 € 6.703.430.860,00
Import 2014 € 5.122.378.886,00
Export 2016 € 9.639.313.344,00
Export 2015 € 10.222.214.900,00
Export 2014 € 8.382.608.292,00
Aggiornamento: 04/04/2016
 
Capitale: Ryadh
Città principali: Gedda, La Mecca, Damman
Superficie (km²): 2.149.690
Popolazione: 28 milioni (2011); 36,2 milioni (2025)
PIL 577,6 miliardi $
PIL/pro capite: 20 504,4 $
Settore economico: petrolio
Religioni: musulmana
Lingue ufficiali: arabo
Moneta: Rial saudita, SAR
Fuso orario: 3 ore avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; 2 ore avanti rispetto all’Italia

 

L'Arabia saudita fa parte del CCG (Consiglio di Cooperazione del Golfo) che comprende oltre al Barhain, gli Emirati Arabi, il Kuwait, Oman ed il Qatar.  
L’Arabia Saudita partecipa - tramite il Consiglio di Cooperazione del Golfo - all'accordo di libero scambio GCC/Singapore e GCC/EFTA.
   
L'Arabia Saudita fa anche parte della Grande Zona di libero-scambio. Infine, ha firmato accordi con diversi paesi del Nord Africa.
Esiste un’armonizzazione all'interno del GCC in alcune aree, in particolare in termini di cooperazione economica: mercato comune, cooperazione doganale, creazione di un ufficio comune di brevetto, ecc. L'Arabia Saudita ha adottato il regolamento unificato GCC per alcune linee di prodotto: pesticidi e fertilizzanti, quarantena di prodotti agricoli, semi e regolamenti forestali, ecc.
 
L'Arabia Saudita è membro dell'WTO dall'11 dicembre 2005.
 
I paesi dell'Unione europea e del Golfo sono vincolati da un trattato di cooperazione firmato nel 1988. Già nel 1989 intendevano istituire una cooperazione economica e tecnica e prevedevano la negoziazione di un accordo di libero scambio già nel 1990. Più volte sospeso, poi rilanciato, questo accordo è stato sospeso nuovamente nel 2008.
 
Lo stato dei negoziati/conclusioni del libero scambio tra l'UE ed i paesi del Golfo è disponibile sul sito della Commissione Europea – DG Commercio.
Per quanto riguarda l'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE ei paesi del Golfo, è disponibile sul sito web dell’Azione Esterna dell’UE.  

La politica di importazione di questo paese è liberale per la maggior parte dei prodotti. Esistono tuttavia divieti di importazione, soprattutto per motivi religiosi, e diversi prodotti sono soggetti all'autorizzazione (http://www.customs.gov.sa/sites/sc/en/).