Australia - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 1.011.582.748,00
Import 2016 € 971.279.996,00
Import 2015 € 1.197.750.372,00
Export 2017 € 7.145.773.678,00
Export 2016 € 7.140.564.056,00
Export 2015 € 7.649.534.498,00
Aggiornamento: 14/09/2018

Capitale : Canberra
Città principali: Sydney, Melbourne, Brisbane, Perth
Superficie (km²): 7.741,2 (mila) (Banca Mondiale 2017)
Popolazione: 24,60 milioni (Banca Mondiale 2017)
PIL: 1.323,42 miliardi $ (Banca Mondiale 2017)
PIL/pro-capite: 47.160 $ (Banca Mondiale 2017)
Settori economici: industria (automobilistica, navale, aeronautica, metallurgica, tessile); risorse naturali (miniere: bauxite, carbone, ferro); servizi (turismo, cinema e audiovisivo)
Religione: Anglicani 20%; Cattolici 25%; Protestanti 20%
Lingua ufficiale: inglese
Moneta: Dollaro Australiano (AUD)

(*) PPA – parità potere di acquisto


 

 
Pur mantenendo il suo impegno nel multilateralismo, negli ultimi anni l'Australia ha cercato la conclusione di accordi bilaterali o multilaterali di libero scambio per espandere le sue relazioni commerciali preferenziali. Si possono citare gli accordi con il Canada, il Cile, gli Stati Uniti, ma anche con l'ASEAN.
Allo stato attuale, gli accordi di libero scambio in vigore sono sul sito doganale australiano.
 
L'Australia è membro del WTO dal 1° gennaio 1995.
 
Le relazioni tra l'UE e l'Australia si basano su un quadro di partenariato adottato nell'ottobre 2008, riveduto nel 2009. Il 22 maggio 2018, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato una decisione che autorizza l’apertura di negoziazioni in vista di un accordo di libero scambio tra UE e Australia. Le prime negoziazioni hanno avuto luogo a luglio 2018.
Lo stato dei negoziati/conclusioni di un accordo tra l'UE e l'Australia è disponibile sul sito web della Commissione europea –DG commercio.
 
L'UE e l'Australia hanno firmato accordi di riconoscimento reciproco che semplificano la certificazione dei prodotti oggetto di scambi tra le due parti e, in particolare, farmaci, dispositivi medici, elettrodomestici e apparecchiature per le telecomunicazioni. Questi accordi facilitano gli scambi garantendo che i prodotti scambiati sono soggetti alla valutazione della conformità (prove, ispezioni e certificazioni) nel paese esportatore e non all'arrivo nel paese d'importazione . Il testo di queste approvazioni può essere trovato sul sito web Azione esterna dell’UE.
 
Infine, si può ricordare che le due parti hanno firmato alla fine del 2008, un accordo sul commercio del vino, compresa la protezione delle indicazioni geografiche europee (vedere le informazioni sul sito della Commissione europea DG Agricoltura).

L'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE e l'Australia si trova sul sito web Azione esterna dell’UE.