Serbia - dati generali


Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 3.632.708.244,00
Import 2016 € 3.559.633.088,00
Import 2015 € 3.610.607.760,00
Export 2017 € 2.938.962.438,00
Export 2016 € 3.007.595.594,00
Export 2015 € 3.264.926.238,00
Aggiornamento: 22/07/2016

Capitale: Belgrado
Città principali: Novi Sad, Niš, Kragujevac
Superficie (km²): 88.361
Popolazione: 7.057.000 (2016)
PIL: 37,75 miliardi dollari (2016)
PIL/pro-capite: 5.348,29 $ (2016)
Settori economici: agricoltura (15% del PIL) riserve di carbone, zinco, rame, piombo, oro, industria (20%), servizi (2/3 del PIL)
Religioni: Ortodossa (Chiesa serba) 85%, cattolici 5,5%.
Lingue ufficiali: serbo, albanese (nel Kosovo)
Moneta: dinaro serbo, CDS, euro, EUR
Fuso orario: 1 ora avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; stesso orario dell’Italia
 

 

La Serbia fa parte dell’accordo di libero-scambio centro-europeo (CEFTA) il cui obiettivo è di creare una zona di libero-scambio regionale tra i suoi membri (Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Kosovo (Unmik), Macedonia, Moldavia, Montenegro, Serbia).
   
Nell’aprile 2008, l’Unione europea e la Serbia hanno firmato un accordo di associazione e stabilizzazione accompagnato da un accordo interinale per la messa in vigore della parte commerciale dello stesso, entrato in vigore nel 2010.
 
Nel settembre del 2013 è entrato in vigore l’accordo di stabilizzazione e di associazione tra la Serbia e l’UE, le cui norme sono quelle della Convenzione regionale relativa alle regole d’origine euro-mediterranee (GUCE L.54 del 26/02/2013).
 
Lo stato dei negoziati/conclusioni dell’accordo tra l’UE e la Serbia è consultabile sul sito della Commissione europea – DG trade.
 
Il Kosovo, parte integrante della Serbia, ha proclamato unilateralmente la sua indipendenza il 17 febbraio 2008. Questa è stato riconosciuta da un centinaio di Stati. Tra i membri della UE, cinque paesi non l’hanno riconosciuta (Grecia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Spagna). La Serbia l’ha contestata.
 
Il 19 aprile 2013, la Serbia e il Kosovo hanno concluso un accordo per normalizzare le loro relazioni dopo la proclamazione dell'indipendenza del Kosovo. Questo accordo ha portato la Commissione europea a raccomandare l'apertura dei negoziati di adesione della Serbia con l'Unione Europea e l'apertura di negoziati per un'associazione e stabilizzazione con l'accordo del Kosovo. Questa raccomandazione è stata approvata dal Consiglio dei ministri europeo il 28 giugno 2013.
 
Nel gennaio 2014, l'UE e la Serbia hanno tenuto la loro prima conferenza intergovernativa, avviando ufficialmente i negoziati di adesione.
 
L’accordo di associazione e di stabilizzazione tra l’UE e il Kosovo è stato siglato il 25 luglio 2014 ed è entrato in vigore il 1 aprile 2016.