CUBA



 




Fonte dati ISTAT, Ateco 2007

Import 2017 € 44.381.188,00
Import 2016 € 39.049.816,00
Import 2015 € 40.824.488,00
Export 2017 € 663.267.488,00
Export 2016 € 624.949.898,00
Export 2015 € 582.823.288,00
Aggiornamento 02/02/2016

Capitale: l’Avana
Città principali: Holguin, Santa Clara
Superficie (km²): 114 525
Popolazione: 11,3 milioni (2011); 11,1 milioni (2025)
PIL: 60,8 miliardi $
PIL/procapite: 5.402,5 $
Settori economici: servizi (turismo); industria (prodotti agricoli, produzione di cemento e macchine agricole); risorse minerarie (nickel)
Religione: cattolica
Lingue ufficiali: spagnolo
Moneta: peso cubano, CUP
Fuso orario: 5 ore indietro rispetto all'orario del Meridiano di Greenwich; 6 ore indietro rispetto all'Italia (anche nel periodo estivo in cui è in vigore l'orario legale nel nostro Paese)

 

Cuba fa parte dell'associazione latino-americana di integrazione (ALADI).
 
Membro del CARIFORUM, il paese ha firmato molti accordi con i vicini paesi CARICOM (Giamaica, Barbados, Haiti, Granada, Guyana ecc.) e partecipa con questi paesi all'Alleanza Boliviana per le Americhe (ALBA), (progetto politico di integrazione latino-americano per la promozione dello sviluppo tra America e degli Stati dei Caraibi).
 
Cuba è membro del WTO dal 20 aprile 1995.
 
Integrato nel gruppo ACP (Africa, Caraibi, Pacifico) nel 2000, il paese non ha mai firmato l'accordo di Cotonou proposta dall'Unione europea per attuare gli accordi di partenariato economico.
 
Nel giugno 2008 il Consiglio europeo ha deciso di revocare le sanzioni diplomatiche imposte a Cuba nel 2003 e nell'ottobre di quell'anno il Consiglio europeo ha votato per rinnovare la cooperazione tra l'Unione europea e Cuba.
Il 14 febbraio 2014 l'Unione europea ha adottato direttive di negoziato per un accordo bilaterale sulla cooperazione e il dialogo politico con Cuba al fine di consolidare le relazioni bilaterali preesistenti nei settori della cooperazione e del commercio. Il 6 ° ciclo di negoziati si è svolto il 1 e 2 dicembre 2015.
L'evoluzione delle relazioni politiche tra l'UE e Cuba può essere consultata sul sito web Azione esterna dell’UE.

L'Europa non impone un embargo sui prodotti esportati a Cuba o importati da Cuba, a differenza degli Stati Uniti, anche se questo embargo americano è stato rilasciato per alcuni prodotti (prodotti alimentari, medicinali, telecomunicazioni, materiali da costruzione in particolare ), soprattutto dal dicembre 2014, con il ripristino delle relazioni diplomatiche tra i due paesi. Va rilevato che questo embargo può riguardare aziende europee con filiali negli Stati Uniti o che sono filiali di società statunitensi.


 

 

DOCUMENTI DI SPEDIZIONE

Oltre alla dichiarazione in dogana (DAU o suo equivalente) usualmente richiesta per le spedizioni, (salvo all'interno dell'Unione europea) le spedizioni a destinazione Cuba devono essere accompagnate dai documenti di seguito citati.
   
Per ulteriori informazioni consultare il sito Agenzia delle Dogane e dei Monopoli:
https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/

a) Fattura commerciale
Minimo in tre esemplari, può essere redatta in spagnolo o inglese. Deve includere le informazioni abituali ed in particolare:
Attenzione! Dal 2003, le transazioni in USD sono proibite.
Deve essere accompagnato da un elenco dettagliato di imballaggio che si riferisce alla fattura (a meno che la partita contenga solo un pacchetto).
 
b) Certificato di origine
Necessario, il documento deve essere redatto su formulario comunitario e deve essere vistato dalla Camera di Commercio e Industria.
Le regole per l'emissione e l'utilizzazione dei certificati d'origine sono precisati nell'Allegato XI.
 
c) Certificato fitosanitario
Per la frutta, i legumi, le sementi ed altri vegetali. E' rilasciato dal servizio fitosanitario delle regioni. (1)
 
d) Certificato sanitario
Necessario per le carni e sottoprodotti di origine animale (latte, uova, preparazione di carni, ecc.).(2)
Informazioni possono essere richieste presso gli Uffici veterinari delle Regioni di appartenenza, è comunque consigliabile rivolgersi prima della partenza presso il proprio importatore.
 
e) Certificato di non contaminazione radioattiva
Necessario per latte e latticini.
 
f) Certificato o attestato di vendita libera per i cosmetici
Sulla base delle informazioni fornite dall'esportatore, attesta che i prodotti spediti sono conformi alla normativa italiana e in libera e corrente vendita sul territorio nazionale. (3)

Da sapere: Esistono requisiti di etichettatura, in particolare per prodotti alimentari, giocattoli e pesticidi.
L'etichetta deve essere in spagnolo. Può essere in un'altra lingua a condizione che esista una versione spagnola.
Si prega di fare riferimento alle informazioni sul sito Market Access, nella sezione “Procedure e formalità” che tuttavia dovrebbero essere completate.
   
TRASPORTO E IMBALLAGGIO

a) Documenti di trasporto
I principali documenti di trasporto sono la polizza di carico marittima, la lettera di trasporto aereo LTA o AWB, la lettera di vettura internazionale CMR e la lettera di vettura ferroviaria CIM.
 
b) Lista dei colli
Deve essere dettagliata e riferirsi alla fattura, a meno che la spedizione contenga solo un pacchetto.

c) Assicurazione trasporto
Non è necessaria tuttavia il governo incoraggia un’assicurazione locale.
 
d) Trattamento degli imballaggi in legno
A partire dal 1° ottobre 2005 Cuba impone il trattamento degli imballaggi in legno secondo la normativa ISPM-15 FAO.
Per ulteriori informazioni consultare il sito https://www.ippc.int/countries/CUBA
 
PASSAPORTO E VISTI

Passaporto: Le Autorità di frontiera hanno la possibilità di non ammettere l’ingresso di stranieri in possesso di passaporto con validità residua inferiore ai sei mesi. Anche se gli stranieri provenienti da Paesi di cui esista a Cuba una Rappresentanza diplomatico/consolare (come l’Italia) in genere non hanno difficoltà ad essere ammessi anche con una validità residua inferiore, si suggerisce comunque di presentare sempre un passaporto che non scada prima dei sei mesi dall’ingresso nel Paese.
E’ inoltre buona norma informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato cubani presenti in Italia, o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: necessario. Il tour operator presso cui si acquista il biglietto aereo in genere si occupa del visto d’ingresso; coloro che viaggiano individualmente, possono ottenerlo presso gli uffici consolari cubani in Italia. E' comunque sempre necessario aver ottenuto il visto (Tarjeta Turistica) prima della partenza: in difetto, si potrebbe essere respinti all'imbarco.
Il visto d’ingresso viene concesso per un periodo massimo di trenta giorni, rinnovabile per ulteriori 30 giorni (per una durata complessiva di 60 giorni) dietro pagamento di una tassa statale presso i locali uffici delle autorità di immigrazione.
Le autorità cubane hanno la facoltà di porre il turista in fermo di polizia fino al momento del rimpatrio, che avviene a spese del turista stesso.

Le attività svolte durante il soggiorno a Cuba debbono essere coerenti con la tipologia di visto richiesta. In particolare, si rammenta che il visto turistico non consente lo svolgimento di alcuna attività lavorativa o di attività diverse da quelle prettamente legate al turismo (come, ad esempio, la professione giornalistica). In caso di violazione delle disposizioni migratorie cubane le sanzioni sono piuttosto severe e comportano la detenzione e l’espulsione dal Paese.
 
SPEDIZIONE TEMPORANEA

Carnet ATA
Il paese NON aderisce alla convenzione ATA. Le esportazioni temporanee devono seguire le procedure della normativa comune attraverso un agente. Si suggerisce comunque di informarsi presso la propria Camera di Commercio o consultare l"ABC dell'export" di questo sito.




AMBASCIATE E CONSOLATI IN ITALIA

Ambasciata di Cuba in Italia: http://www.cubadiplomatica.cu/italia/ES/Inicio.aspx
Consolato Generale di Milano: http://www.infocuba.it/consolato-cubano-a-milano
 
AMBASCIATE E CONSOLATI A CUBA

Ambasciata d'Italia a l’Avana: http://www.amblavana.esteri.it/Ambasciata_Lavana
 
ICE-Agenzia

http://www.ice.gov.it/paesi/america/messico/ufficio.htm
L'Ufficio ICE di Città del Messico fornisce servizi di prima assistenza e informazioni di base anche per Cuba
http://www.ice.it/paesi/america/cuba/index.htm
 
CAMERE DI COMMERCIO

Camera di commercio Italo-Cubana: http://www.cc-ic.org/
Cámara de Comercio de la República de Cuba: http://www.camaracuba.cu/

MINISTERI

Governo: http://www.cubagob.cu/
Ministerio de Relaciones Exteriores: http://www.cubaminrex.cu/
Ministerio de Economía y Planificación de Cuba: http://www.cubaindustria.cu/webs/quienes_somos/mep.htm
Ministerio de la Informática y las Comunicaciones (MIC): http://www.mic.gov.cu/sitiomic/servlet/hhome
 
ISTITUTI, ENTI, AGENZIE NAZIONALI

Dogana generale della Repubblica di Cuba: http://www.aduana.co.cu/
Cuba-Industria (web site): http://www.cubaindustria.cu/English/indexeng.htm
Banco de Crédito y Comercio (BANDEC): http://www.cubacurrency.com/banco_de_credito_y_comercio_bandec.html
Istituto di cooperazione e sviluppo Italia-Cuba: http://www.cubacampania.com/
Ufficio turistico: http://www.dtcuba.com/default.aspx?Ing=2
Inspección Estatal Energética: http://www.energia.inf.cu/iee-mep/default.htm
Ufficio nazionale di normazione e certificazione (NC): http://www.nc.cubaindustria.cu/
Ufficio Nazionale di Statistica: http://www.one.cu/
Il portale dei trasporti della Repubblica di Cuba: http://www.transporte.cu/
 
ORGANISMI INTERNAZIONALI

Delegazione Unione europea a Cuba: http://eeas.europa.eu/cuba/index_en.htm
World Bank Cuba: http://data.worldbank.org/country/cuba
 
PRINCIPALI ISTITUTI BANCARI

Banco Central de Cuba (BCC): http://www.bc.gov.cu/Espanol/default.asp
Banco Metropolitano En Ciudada Habana Cuba: www.cajasybancos.com/1/1603/banco-cuba/banco-metropolitano-en-ciudada-habana-cuba-.html
Banco de Crédito y Comercio (BANDEC): http://www.cubacurrency.com/banco_de_credito_y_comercio_bandec.html
Banco Popular de Ahorro (BPA): http://www.bpa.cu/
Banco Exterior de Cuba (BEC): http://www.cubacurrency.com/banco_exterior_de_cuba_bec.html
Banco Financiero Internacional, S.A. (BFI): http://www.cubacurrency.com/banco_financiero_internacional_s_a_bfi.html
       

 

 

(1) I Certificati fitosanitari di esportazione, sono rilasciati dal servizio fitosanitario delle Regioni di appartenenza.
L'organo competente è il Servizio Fitosanitario Nazionale, costituito dal Servizio Fitosanitario Centrale presso il Ministero Agricoltura e dai Servizi Fitosanitari Regionali (SFR) presso le Regioni.
Il Servizio Fitosanitario Centrale ha compiti di coordinamento, mentre ad operare sul territorio sono i SFR.
Il personale abilitato all'attuazione della normativa fitosanitaria possiede la qualifica di 'Ispettore Fitosanitario' ed è munito di apposita tessera di riconoscimento.

(2) I certificati sanitari per i prodotti animali vari (ittici, molluschi ecc.) e derivati animali come latticini formaggi ecc. I certificati vengono rilasciati dal servizio veterinario delle ASL di appartenenza.
Per ulteriori informazioni consultare il sito Ministero della salute.

(3) Per i prodotti cosmetici può essere richiesto sia il certificato di libera vendita, sia l'attestato di libera vendita.
Per il Rilascio Certificati di Libera Vendita (CLV) per esportazione di prodotti Cosmetici in Paesi al di fuori dell'Unione europea (extra UE), vedi sito del Ministero della salute.