Liberia - documenti export

 

 

DOCUMENTI DI SPEDIZIONE
 
Oltre alla dichiarazione in dogana (DAU in versione dematerializzata) tradizionalmente richiesta per tutte le spedizioni (salvo all'interno dell'Unione europea), le spedizioni con destinazione della Liberia devono essere accompagnate dai documenti di seguito riportati.
 
Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.agenziadogane.it/.
 
a) Fattura commerciale 
Redatta in inglese, almeno in tre esemplari, deve contenere le informazioni abituali e deve indicare l’origine della merce, secondola formula seguente:

I………….. (name) hereby certify that I am the exporter of the articles specified in this invoice, and that the contents of such package are enumerated in detail here-in and this invoice shows the true price actually paid or be paid for the goods specified and all charges separately there on. (1)
Data e firma.
 
b) REX (Registered Exporter System): dichiarazione di origine
Sebbene la Liberia non conceda ancora un trattamento preferenziale ai prodotti originari dell'Unione europea, la dogana può richiedere la documentazione che giustifichi l'origine delle merci.
Dal 1 ottobre 2019, la Liberia ha adottato il sistema REX (nell'ambito del sistema di preferenze generalizzate SPG) e di conseguenza all'atto dell'importazione può essere richiesta una dichiarazione di origine, in particolare quando si tratta di prodotti "incorporati in un prodotto locale e successivamente riesportati verso l'Unione europea".
Tale dichiarazione deve essere riportata su una fattura, una bolla di consegna o qualsiasi altro documento commerciale che descriva i beni in maniera sufficientemente dettagliata da consentirne l'identificazione. Può essere presentata da qualsiasi esportatore per spedizioni  di valore inferiore a 6.000 euro e esclusivamente da un esportatore autorizzato per spedizioni di valore superiore a 6.000 euro. 

Generalmente la dichiarazione è formulata come segue:

"L'esportatore dei prodotti contemplati nel presente documento (autorizzazione doganale n ...) dichiara che, salvo indicazione contraria, si tratta di prodotti di origine preferenziale ....... ... ". "..............".
[Luogo e data] ".................". [Firma dell'esportatore e indicazione del nome della persona che firma].

c) Certificato di origine
Obbligatorio per un certo numero di prodotti o se necessario su richiesta dell'importatore. Deve essere redatto sul modulo comunitario.
Le regole relative all'emissione e impiego dei certificati di origine sono illustrate Allegato XI.

d) Certificato fitosanitario
Per la frutta, le sementi, i legumi e altri vegetali.(2)
 
e) Certificato sanitario
Necessario per le carni e i prodotti di origine animale (latte, uova, preparati a base di carne, ecc), è rilasciato dall'Ufficio veterinario regionale. (3)
 
f) Certificato di libera vendita dei cosmetici
Non richiesto.
 
Da sapere: La Liberia ha aderito alla Convenzione dell'Aia del 5 ottobre 1961. (4)
 
TRASPORTO, IMBALLAGGIO, ETICHETTATURA
 
a) Documento di trasporto
I principali documenti di trasporto sono: la polizza di carico, la lettera di vettura aerea Air Waybill (AWB), la lettera di vettura internazionale CMR (Convention des Merchandises par Route).
 
b) Lista dei colli
Questa lista riassume tutte le merci esportate e ne precisa il volume, il numero dei colli, le casse, i contenitori e la quantità esatta delle merci. 

c) Assicurazione trasporto 
Non richiesta.

d) Sistema di monitoraggio del carico
Dal 1 Gennaio 2019 è entrato in vigore il Sistema di Monitoraggio del carico / Advance Cargo Declaration (CTN / ACD). Pertanto tutte le spedizioni destinate (o in transito) verso la Liberia dovranno essere accompagnate da un numero CTN univoco.

e) Trattamento degli imballaggi in legno
Sebbene non vi siano richieste specifiche al riguardo, è raccomandato l'uso di imballaggi sani.
Per ulteriori informazioni consultare la propria Camera di commercio e/o il sito https://www.ippc.int/countries/liberia

f) Etichettatura 
L'etichettatura deve essere in inglese e fare riferimento al Paese di origine.
 
AMMISSIONE TEMPORANEA

Il paese non è membro della convenzione ATA. Le esportazioni temporanee vengono effettuate secondo le procedure doganali tramite uno spedizioniere.

CONTROLLO DELLE MERCI

La verifica pre-imbarco, precedentemente prevista, è statasostituita da un'ispediaione delle merci a destinazione.

PASSAPORTO E VISTI

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese. Per le eventuali modifiche relative a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Durante il soggiorno è necessario avere sempre con sé un documento di identità con fotografia, che può essere richiesto dalla polizia in ogni momento.
 
Visto di ingresso: necessario; da richiedere presso le Autorità diplomatico/consolari della Liberia presenti in Italia. Il visto non può essere ottenuto al momento dell’arrivo nel Paese in aeroporto.